Dall’artista all’imprenditore

I miei primi 15 giorni

Un’esperienza di sei mesi ad Essen, in Germania. Dal 23 aprile al 22 ottobre.

La mia esperienza Erasmus è un po ‘diversa da quelle “tradizionali” che potresti aver già conosciuto. Di solito, sia HE che NE non si incontrano fino al primo giorno dell’esperienza, ma nel mio caso, è stato il mio HE che mi ha incoraggiato ad applicare al programma EYE. Come artista audiovisivo e con un enorme spirito di “candidatura a tutto ciò che vedo”, ho incontrato la mia organizzazione ospitante lo scorso dicembre per una residenza artistica. Durante questa esperienza, ho avuto l’opportunità di incontrare una ragazza matematica serba che era già coinvolta nel programma EYE. Entrambi mi hanno incoraggiato a trasformare la mia naturale abilità nel collegare persone provenienti da diverse parti del mondo e campi in un’azienda, e Erasmus per giovani imprenditori è stata la risposta.

Durante le prime settimane, conosci la vera essenza dell’organizzazione ospitante. Forse, prima ancora di arrivare, hai avuto solo una possibile visione di come vengono fatte le cose attraverso la pagina web ei social media, ma è con l’interazione umana che hai davvero la vera impressione e, nel mio caso, ne sei rimasto affascinato. L’ambiente di lavoro è completamente diverso da quello a cui siamo tradizionalmente abituati, è più libero e meno strutturato e ho la possibilità di ridere ogni giorno con professionisti di diversi campi e soggettività. Un’aria pacifica circonda il Ruhrgebit.

I primi 15 giorni sono passati. Le persone in questa regione sono così amichevoli, di talento e socievoli, e non sto parlando solo dei colleghi dell’organizzazione, ma anche di quelli che vivono nelle strade. Non importa che io non parli tedesco, vogliono ancora parlarmi. I locali sono il vero cuore della regione. Nel secondo giorno in cui sono stato qui, sono stato in grado di presentare il mio modello di business al consiglio comunale, una sorpresa che il mio HE stava succedendo. Erano così interessati a sapere che un italo-argentino non vedeva l’ora di collegare le industrie creative di Italia, Germania e America Latina per lavorare insieme con il potere della scienza, dell’arte e della tecnologia. Questo alimenta il mio entusiasmo per continuare a diventare un imprenditore, qualcosa che non mi è mai venuto in mente prima. Allo stesso modo, ho scoperto che più persone Erasmus arriveranno, sarà bello vedere come la stessa esperienza del programma nella stessa citta finisca per essere per gli altri.