Sono alla fine di questa stupenda esperienza e rocambolesco ritorno in Italia. Il programma EYE è stato veramente importante per la mia crescita personale e professionale. Mi ha dato la possibilità di poter lavorare in un ambiente completamente diverso da quello che mi aspettavo da questa collaborazione ed è stato sicuramente diminutivo rispetto a quanto ho potuto imparare seguendo il mio tutor e project manager dell’azienda.

Seguire la gestione dei vari progetti non è stato facile all’inizio, però grazie alla disponibilità del mio tutor che mi ha dato la possibilità di lavorare su frammenti delle diverse attività, sono riuscito a entrare nell’ottica del percorso di un progetto. Ho passato 3 mesi accostato al project manager e ad aiutarlo in molte attività, e rispetto alla mia precedente esperienza lavorativa ho scoperto la infinità di abilità padroneggiate da chi svolge questo lavoro, il tutto viene banalmente sintetizzato con il nome di Project management skills, e la ricca lista di skills sono per lo più una lista di abilità per la vita di tutti i giorni e la relazione con le persone. Ho avuto l’occasione di poter osservare i suoi comportamenti in molte occasioni: international meetings dal vivo o via skype, collaborazioni via email e all’interno dell’ufficio con i colleghi. È stato veramente educativo lavorare con un esperto nella materia da più di 20 anni ed alla fine ho tirato su una lista di alcuni dei miei aspetti che devo migliorare per raggiungere lo stesso livello di gestione dei problemi e del lavoro.

Ho visto con i miei occhi come lavorare in un ufficio con più esperti in diverse aree professionali (informatica, business, management) che collaborano per la realizzazione di piattaforme online o smartphone il tutto nei tempi segnati dal project manager, e in tutto ciò sentirmi far parte del team.

Una cosa di cui sono dispiaciuto è di continuare la collaborazione da casa a causa dell’emergenza coronavirus perché imparavo molto frequentando l’ufficio, i colleghi e gli incontri ospitati dall’azienda che ovviamente sono stati annullati per le restrizioni. Adesso scrivo dalla Germania ed aspetto il mio volo di venerdì organizzato dalla Farnesina per poter tornare a casa visto che non ci sono più voli organizzati dalle compagnie aeree. Continuerò a seguire qualche progetto il quale ho potuto lavorare durante la mia permanenza in studio fino la chiusura della collaborazione.

Al di là delle difficoltà riscontrate in questo periodo particolare, la mia esperienza è stata molto educativa e significativa per le mie future scelte imprenditoriali, inoltre i contatti conosciuti durante questa mia visita saranno utili successivamente per collaborare nella ricerca di nuovi investimenti europei che potrò offrire nel mio Paese.