Eccomi qui, anche io mi ritrovo a scrivere con un po’ di nostalgia la mia terza e ultima storia. Anche questa esperienza è giunta al termine, questi 5 mesi a Bruxelles sono letteralmente volati. Che dire, è stata un’esperienza davvero intensa e significativa che consiglierei a chiunque abbia voglia di “rubare” i segreti del mestiere da un imprenditore già affermato e farli propri. Appena arrivata a Bruxelles a settembre non avevo idea di quanto questa città e le persone che avrei incontrato sul mio percorso mi avrebbero arricchita sia umanamente che professionalmente.

Il mio Host Dario è stato sin da subito una persona estremamente disponile e affabile e mi ha guidata in questa esperienza, dall’inizio fino alla fine, al meglio dandomi la possibilità di imparare davvero tanto sul mondo dei media e della comunicazione.

Questo Erasmus per giovani imprenditori appena conclusosi è stato davvero utile, ho compreso che avviare un’attività imprenditoriale che abbia successo nel tempo non è semplice ma nemmeno impossibile, e grazie alle skills acquisite durante questi mesi mi sento finalmente pronta per dar vita alla mia idea di business appena farò rientro in Italia. Il mio stupore di lavorare all’interno della Press Room del Parlamento Europeo è rimasto intatto fino alla fine. Non mi sarei mai immaginata che avrei avuto la possibilità di conoscere e vivere quotidianamente una istituzione europea dal suo interno, di prendere parte ad eventi di una certa importanza e costruire una rete di conoscenze e contatti davvero utili per il mio futuro progetto imprenditoriale.

Il contesto lavorativo in cui ho lavorato in questi mesi è stato esattamente come mi auspicavo, il rapporto instaurato con i colleghi e il mio Host sicuramente durerà nel tempo anche dopo la fine di questo scambio, ne sono certa. Inoltre questa esperienza all’estero mi ha dato l’opportunità di migliorare ancora di più il mio inglese e di imparare le basi di una nuova lingua, non proprio semplice come il francese.

Insomma facendo il classico bilancio finale, questo scambio ha superato di gran lunga le mie aspettative iniziali, sotto ogni punto di vista e per questo lo consiglierei vivamente ad un giovane imprenditore che voglia mettersi in gioco esattamente come ho fatto io, che voglia uscire dai propri confini e voglia apprendere il modo di fare  business in un paese diverso da quello di provenienza. The Future Is Europe.