In questa fase del programma scambio  EYE – Erasmus for young entrepreneur sono all’incirca a metà del mio percorso, che avrà una pausa di un mese in cui dovrò rientrare in Italia per alcune questioni personali. Fino ad ora ho percepito un positivo fermento legato all’apprendimento di nuove nozioni e al flusso di scambio continuo che si attua in questo tipo di contesto. Il mio scambio si svolge nella città di Las Palmas, nell’isola di Gran Canaria, ed è iniziato ad Aprile.

Arrivata a questo punto inizio a vedere i primi risultati e a far mie alcune dinamiche e modalità di ragionamento che fino a poco tempo fa non padroneggiavo molto. Fino ad ora ho imparato molte cose rispetto il digital marketing e le strategie che ci sono dietro, settore con cui mi ero interfacciata un po’ in passato, ma che desideravo molto approfondire per poter investire le nuove conoscenze nel mio futuro progetto. In questo senso il programma EYE – Erasmus for young entrepreneur è capitato proprio nel momento giusto.

Ho passato le prime settimane a comprendere quanto il settore del marketing digitale possa essere una preziosa risorsa e a studiarne i retroscena. Provengo da una formazione artistica e tutto questo era abbastanza nuovo per me, che mi sono sempre destreggiata nel settore della fotografia, delle arti e della comunicazione visiva.

L’impostazione del lavoro è piuttosto dinamica e l’imprenditore che ospita lo scambio molto preparato e disponibile a trasferire più nozioni possibili per definire al meglio il mio futuro progetto di business, improntato sulla realizzazione di materiale visivo (video e foto) per aziende e piccoli enti. Periodicamente ci riuniamo per degli incontri relativi alla mia idea e ho sempre tanti spunti su cui riflettere per portarla avanti nel migliore dei modi. Mi rendo conto di aver appreso qualcosa nel momento in cui il mio ragionamento mi porta a determinate soluzioni in modo automatico, come se ormai facessero parte del mio bagaglio di conoscenze. Ho la sensazione che il tempo trascorso qui scorra più velocemente e che sia ricco di input, poche settimane valgono come mesi interi a livello di crescita e sviluppo! Se pensiamo al periodo che stiamo affrontando sembra incredibile riuscire a vivere un’esperienza che regala questo tipo di sensazioni. Da quando sono arrivata abbiamo seguito la messa a punto delle strategie di 2 progetti e ci siamo confrontati molto sulla mia.

Ora mi preparo al mio ritorno in Italia, ma continuerò a portare con me ciò che ho appreso per riprendere ancora più stimolata quando tornerò.