Tra passato e futuro, il tempo vola!

Oramai siamo giunti a metà Erasmus, non nascondo che il tempo qui è volato, complice anche la mia volontà di crescere e applicarmi giorno dopo giorno con dedizione, per apprendere tutto ciò che questa esperienza mi possa offrire.

Ricordo come se fosse ieri il giorno che atterrai a Londra per iniziare la mia nuova avventura, che è partita il 1 Marzo 2019 presso lo studio Marshall Black Hospitality, e terminerà il 16 agosto 2019, per un totale di 5 mesi e mezzo . Certamente non posso che confermare quanto scritto nel primo capitolo della mia storia, ossia che il primo periodo ho trovato un po’ di difficoltà per ambientarmi a Londra, per tutta una serie di motivi che all’inizio condizionavano il mio punto di vista, ma appena trovato le chiavi giuste sono riuscito ad ambientarmi abbastanza bene, ingranando la 5° marcia per usare un eufemismo.

Lo stesso non si può dire per l’attività lavorativa e imprenditoriale, dove da subito mi sono trovato a mio agio grazie a Mr. Paul Marshall che mi ha accolto ed indicato il mio percorso di crescita, riconoscendo in me delle abilità che nemmeno sapevo di avere, e che mi hanno permesso di fare un ulteriore passo in avanti. Una di queste è sicuramente la capacità della dialettica nelle relazioni con i clienti, che ho avuto largamente modo di potenziare è superare tante difficoltà che in passato mi inibivano, acquisendo sicurezza che è un fattore indispensabile nel mondo dell’imprenditoria, ma soprattutto nel ruolo che io ricopro qui.

Insieme a Mr. Marshall mi occupo di consulenza, progettazione e realizzazione a 360° di tutto ciò che riguarda il settore dell’hospitality. In realtà il mio ruolo attivo viene molto limitato a quello del progettista,dove mi sono sentito a mio agio e ho potuto dare forma ad idee che sono stati apprezzate sia dal Mr. Marshall sia dai clienti che ci commissionavano la progettazione. Ovviamente essendo tutto importante per la mia crescita ho avuto anche dei ruoli passivi, dove sono stato sempre in prima linea per ascoltare, osservare e apprendere tutto quello che Mr. Marshall faceva, a partire dalla relazione con il cliente fino alla trattativa, passando per la consulenza di un piano finanziario e di sviluppo dell’hospitality, settore dove Mr. Paul è una gradino sopra gli altri, facendo tesoro di tutti i suoi insegnamenti che diventeranno fondamentali in futuro, quando inizierò a camminare con le mie gambe nel mondo dell’imprenditoria, e ancor più nello specifico nel settore del food and beverage come arredatore e consulente a 360°, come d’altronde già descritto meticolosamente nel business plan.

Di certo non considero il mio percorso concluso e sono sicuro che i mesi che rimangono saranno altrettanto importanti come i primi trascorsi, ma ciò che già da adesso posso dire e che sono ancora più deciso e sicuro di percorrere questa strada ed in futuro diventare un imprenditore di successo, e un domani dare la possibilità ad un giovane studente di poter imparare da me, cosi come io sto avendo l’immensa fortuna di avere un maestro come Mr. Paul.