ESPERIENZA EYE 2019 – Surrender Media Solution – Belgio

Eccoci qui a metà percorso, il tempo sta letteralmente volando qui nella fredda Bruxelles, che dire lo scambio con Surrender Media Solution procede benissimo e questa esperienza si sta rivelando al di sopra delle mie aspettative.

Ho iniziato lo scambio lo scorso 23 settembre, ormai due mesi fa, e ad oggi posso sicuramente dire che sto acquisendo competenze che mi saranno utilissime per la realizzazione del mio progetto imprenditoriale.

Grazie al mio Host Dario, con cui mi sto trovando benissimo, sto avendo la possibilità di osservare da vicino come funziona il mondo del giornalismo online, in particolare tutto quello che c’è dietro l’aspetto “commerciale” di una testata giornalistica di informazione online di successo come Europa Today.

Per me scoprire da vicino questo settore lavorativo prevalentemente incentrato sul Digital, a me prima completamente sconosciuto, è decisamente utile per il mio futuro business di vendita di prodotti online perché mi permetterà di conoscere nozioni necessarie per dare avvio ad un’attività e-commerce di successo.

Inoltre grazie a Surrender Media Solution sto prendendo parte a molti eventi qui a Bruxelles, presso le principali sedi delle Istituzioni Europee come Parlamento Europeo, Commissione Europea e Comitato delle Regioni. Partecipando a questi eventi, in cui si affrontano tematiche molto attuali e all’avanguardia, sto avendo l’opportunità di vivere a pieno le Istituzioni Europee dal loro interno e conoscere tantissime personalità interessanti, utili per creare una mia rete di networking qui in Belgio.

Spero vivamente di poter prolungare il mio EYE di ulteriori tre mesi perché in questo modo vivrei un’esperienza più completa e significativa e avrei il tempo, a me necessario, per raggiungere tutti gli obiettivi che io e il mio Host ci siamo prefissati ad inizio scambio e riuscirei ad acquisire tutte quelle competenze che ad oggi non sono ancora riuscita a far mie.

Inutile dire che vivere in una città nord europea come Bruxelles, così diversa dalle nostre città italiane sotto molti punti vista, così estremamente multiculturale sta arricchendo tanto il mio bagaglio personale. Confrontarsi con persone provenienti da altre culture, avere la possibilità di praticare la lingua inglese e magari pian piano imparare una nuova lingua come il francese, lingua parlata principalmente qui a Bruxelles, mi sta aiutando a guardare tutto ciò che mi circonda con occhi totalmente nuovi e da differenti prospettive che prima ignoravo.

Insomma tutto procede per il meglio e spero proprio continui così, dalla Press Room del Parlamento Europeo di Bruxelles per il momento è tutto.