Mi chiamo Dora (Doriana per gli amici), ho 28 anni e sono un praticante avvocato abilitato al patrocinio. A seguito di un corso sul tema dell’ Europrogettazione ho maturato un forte interesse verso questo settore ed in un futuro prossimo vorrei aprire uno studio professionale per fornire consulenza alle associazioni, ai consorzi ed agli Enti Pubblici sulla possibilità di presentare progetti europei. Vorrei dunque, fornire consulenza a tutte quelle realtà sociali ed imprenditoriali che potrebbero e meriterebbero di ricevere finanziamenti europei ma non sanno a chi rivolgersi e chiedere un aiuto e spesso, presi dallo sconforto, rinunciano perdendo delle grandissime opportunità.

Grazie al Programma Erasmus for Young Entrepreneurs vorrei acquisire le giuste competenze necessarie per avviare e gestire la mia futura attività professionale. Ho scelto questo HE per la sua posizione strategica a Bruxelles e la sua capacità di tradurre idee innovative in progetti concreti nel campo dell’innovazione sociale. Si tratta di una società che ha 30 anni di esperienza in Project management, consulenza e innovazione a livello internazionale, e dunque è particolarmente entusiasmante per me l’idea di poter apprendere sul campo delle competenze in un’azienda che si occupa specificamente di ciò che mi interessa e che ha un mercato e un business consolidato a livello internazionale.

Sono arrivata all’aeroporto di  Bruxelles Zaventem il giorno 9 Novembre. Non avendo ancora una casa sono stata ospitata per qualche giorno da una amica di una mia amica che vive e lavora qui a Bruxelles. Arrivata, ho lasciato i bagagli e sono uscita alla scoperta della città che è multiculturale, accogliente e decisamente fredda (venendo dal Sud Italia non sono abituata alle temperature nordiche). Dal giorno successivo il mio arrivo ho iniziato a cercare casa. Ho firmato il contratto di casa e mi sono stabilizzata in tempo per recuperare le energie ed iniziare questa avventura che durerà per 4 mesi, dal 11 Novembre 2019 al 6 Marzo 2020.

A quindici giorni dal mio arrivo a Bruxelles posso dire di essere pienamente soddisfatta della città e della sua energia e della sua dimensione europea ed internazionale, culturalmente vivace, imprenditorialmente ed economicamente molto attiva. Sono entusiasta dell’accoglienza ricevuta da parte dell’imprenditore ospitante e dei colleghi di lavoro che fin da subito si sono mostrati molto gentili, illustrandomi la mia postazione, e dopo avermi dato nozioni base sul funzionamento aziendale, vision, missioni, mi hanno illustrato i vari progetti su cui stanno lavorando, fornendomi materiali da approfondire.