Mi chiamo Andrea Nardella, ho 26 anni e sono di Foggia ed ho da poco meno di un mese conseguito la laurea specialistica in Marketing Management presso l’università di Foggia.

Oramai è da qualche anno che sono “a contatto” con progetti europei di scambio in ambito didattico e lavorativo avendo partecipato per la prima volta nel 2015 al programma Erasmus+ presso l’Universidad de Cordoba.

Ora eccomi qui, a 2 settimane dall’inizio della mia esperienza da Erasmus giovane imprenditore, di nuovo nella mia amata Valencia dove venni per la prima volta nel 2016 nell’ambito di un tirocinio curriculare per la mia laurea in Economia Aziendale.

Questa volta però è qualcosa di totalmente diverso, questa sarà un’esperienza che mi permetterà di conoscere i miei limiti ed i miei punti di forza relazionandomi con professionisti con un rapporto alla pari con l’host.

Giovedì 5 dicembre 2019, aula magna dell’università di Foggia, a qualche minuto dalla discussione della tesi per la mia laurea specialistica la mia testa è già a Valencia, mi passa di tutto per la testa: preoccupazioni, voglia di cominciare ma soprattutto curiosità.
Il 9 dicembre, dopo 2 giorni di “assestamento” dopo il mio arrivo nella città, inizia la mia esperienza e dopo le prime ore di presentazione dell’azienda e del mercato in cui opera è già ora di mettersi all’opera.

L’ambiente è molto stimolante, uno spazio di coworking tecnologico in cui sono a disposizione di tutti sale riunione, cabine per effettuare chiamate con il massimo della privacy ed una sala svago dove poter rilassarsi dopo le tante ore di lavoro.
Un’intera ala di questo enorme spazio è dedicata alla “mia nuova azienda” con delle postazioni che permettono di interfacciarsi con tutti i componenti del resto del team e con una sala contenente il vero tesoro dell’azienda, ovvero i contatori intelligenti da loro sviluppati.
Da subito capisco il grandissimo livello di professionalità dell’azienda con un’organizzazione impeccabile dal punto di vista logistico e con delle tecnologie avanzate che ne fanno una delle aziende più conosciute in Spagna nel proprio settore.
Dopo le prime difficoltà dovute ad alcuni concetti per me ancora nuovi entro subito in confidenza con i primi “strumenti del mestiere” grazie all’aiuto dell’host che mi ha affiancato costantemente per i primi 3 giorni.

Ad ora di pranzo ci si sposta tutti nella zona mensa, un’occasione per socializzare e conoscere persone e culture differenti (nell’azienda lavorano persone di diversa nazionalità) con cui scambiarsi idee lavorative ed esperienze di vita.
Il rapporto con i miei colleghi è stato sin da subito bellissimo coinvolgendomi in tutte le loro iniziative come se facessi parte del team da tempo.

Anche l’host ha contribuito a farmi ambientare il più velocemente possibile mettendomi a mio agio che unita alla mia buona conoscenza della lingua ha fatto si che si creasse da subito una buona sintonia.

Oggi dopo due settimane sono scomparsi i piccoli timori e preoccupazioni tipici dei nuovi inizi per far posto a voglia di imparare e captare qualsiasi piccolo dettaglio per farlo mio e poterlo utilizzare nella mia carriera professionale.
Ho grandi aspettative per i quasi 4 mesi di questa esperienza che ho davanti, non è di certo una passeggiata ma la sfida è stimolante e la città meravigliosa non fa che rendere questa esperienza unica.