Sono volate le prime due settimane del mio progetto Erasmus per giovani imprenditori, a Madrid, e non è un modo di dire: sono state giornate intense, ricche di spunti e di contatti.

Abbiamo realizzato un ironico e dissacrante corto di Sergio Milan, visibile qui sotto:

Abbiamo lavorato in post-produzione per il cortometraggio Hasta Luego Cariño, stiamo preparando un documentario ed un altro corto, e abbiamo iniziato a pianificare alcuni lavori da realizzare insieme sia qui che in Italia. Insomma, non ci si annoia: lavorare con Antonello è una bella avventura, conosce tutti qui a Madrid e tutti stimano il suo lavoro di producer e regista. Me n’ero accorto già qualche tempo fa, alla proiezione del suo film Blue Lips (se non l’avete visto vi consiglio di cercarlo su iTunes – https://itunes.apple.com/es/movie/blue-lips/id1003366373 – o in dvd: è un filmone) e ne ho avuto conferma alla presentazione del Festival del Cinema di Medina del Campo, giunto all’edizione 29.

Un bell’ambiente creativo e indipendente, che mi ha ricordato subito il nostro Lucania Film Festival, con il quale lavoreremo per creare una serie di connessioni che possano portare valore aggiunto e visione europea: contribuire alla creazione di una rete di creatività e creazione di contenuti audiovisivi sarebbe un grandissimo risultato e spero di riuscire a spendermi in questo senso. Anche il progetto audiovisivo che dirigo, “Flipo con la Basilicata”, ha questo approccio e l’obiettivo di allargare le connessioni a livello europeo, a breve pubblicherò le evoluzioni a cui stiamo lavorando e vi terrò informati.

Insomma, sono davvero entusiasta dell’esperienza che ho appena intrapreso e sarà un piacere aggiornarvi periodicamente con quello che faremo e con i progetti che vorremo avviare.

Approfitto di questo primo post per ringraziare i ragazzi di MateraHub, che hanno reso possibile questa esperienza: sono un esempio lampante di come le giovani energie debbano essere spese al servizio del territorio per aprirsi veramente all’Europa. Dobbiamo essere in grado di sostenere il fondamentale percorso di apertura e contaminazione d’intelligenze che è racchiuso nel dossier di candidatura.

Nicola Bisceglia