Dall’artista all’imprenditore

Un’esperienza di sei mesi ad Essen, in Germania. Dal 23 aprile al 22 ottobre.

Sono passate quasi dieci settimane del programma EYE. Questa città mi fa sentire come a casa, qualcosa di divertente da dire, poiché ho vissuto per lo più tra l’Argentina e l’Italia, tre culture e lingue completamente diverse che in realtà hanno molto più in comune di quanto possano mai immaginare.

Durante le ultime settimane in laboratorio, ho principalmente aiutato i social media e la gestione delle relazioni internazionali tra laboratori locali e industrie creative dall’America Latina e dall’Europa. Il bello è che li sto aiutando nello sviluppo di un congresso creativo che si svolgerà ad Essen entro la fine dell’anno. Durante questo periodo, gli artisti locali voleranno a Santiago del Cile per mostrare le loro opere e connettere diversi paesi con un live set VR. Successivamente, artisti dell’Argentina e del Perù voleranno a Essen per creare insieme artisti locali e professionisti specializzati. L’ultimo giorno si svolgerà un evento per dare il via alla cooperazione tra Europa e America Latina. Sta diventando una grande esperienza in quanto la società che sto costruendo nell’ambito del programma EYE è esattamente tutto ciò che sto prendendo in considerazione. È come una pratica della realtà futura.

Riguardo alla costruzione della società stessa, ci sono ancora cose che non riesco a capire completamente a causa del mio background e della mia specializzazione. Non è facile adattare la tua mentalità freestyle da un background artistico a un modello di business. Il mio obiettivo principale di questa esperienza è di raggiungere l’equilibrio tra il cuore dell’artista e il cervello di un imprenditore. Allo stesso modo, essere in grado di mettere un prezzo e ottenere profitto in qualcosa fatto con il sentimento, con il cuore. Quindi, anche se sto diventando un po ‘difficile per me pensare finanziariamente a breve e lungo termine, sto ricevendo molto aiuto dal mio HE e dalle persone del laboratorio. Mentre fai il piano finanziario e osservando quelle enormi quantità di numeri possibili da oggi a cinque anni nel futuro, ti senti sopraffatto e un po ‘spaventato o sotto pressione perché diventi realtà. Quindi, per lo più sto vivendo il momento e cercando di imparare il più possibile per diventare una versione migliore di me stesso.

Fortunatamente, un altro collega al programma EYE è arrivato e anche lui è italiano. Così, ogni giorno finisco per cambiare lingua, passando dall’inglese all’italiano allo spagnolo mentre cerco di capire il tedesco per la strada. La cosa bella di Niccolò da Milano è che anche lui vuole visitare ovunque e godersi il soggiorno, così ora ho un connazionale in giro per la città. Tutti a Essen sono così gentili e cordiali, ci invitano ai loro festival, celebrazioni ed eventi esterni. Puoi vedere la sensazione estiva nei loro occhi.