Burn Your Plan A

Avrei tanto voluto parlare di quello che sto facendo, ma a volte le cose cambiano e te non hai alcun controllo.

Citando qualche stoico a caso “La prima regola è mantenere uno spirito sereno. Il secondo è guardare le cose in faccia e accettarle per quello che sono.”

Quindi accettare che il CoronaVirus è una pandemia che ha sconvolto i piani praticamente dell’intero globo. Ed ovviamente anche i miei.

Ma facciamo un passo indietro.

Cosa Sto Facendo Qui

Ormai sono due mesi che sto ad Atene. Il 27 gennaio ho cominciato Erasmus per Giovani Imprenditori e, se avete letto la storia precedente, mi sono sentito meno solo.

Sono circa 5 anni che parlo della necessità per il settore nonprofit di modernizzarsi. Dopo una marea di sguardi perplessi ho trovato in Grecia una struttura che fa proprio questo: HIGGS fornisce formazione e consulenza ad enti nonprofit che vogliono migliorare il loro impatto. Che poi è esattamente quello che voglio fare io. Il mio sogno.

Una delle principali difficoltà che ho incontrato finora come imprenditore si possono riassumere in questa frase: “come convincere possibili clienti che hanno bisogno dei servizi che offro?”. Questo è il motivo per cui ho iniziato questo scambio. Trovare delle risposte a questa domanda.

3 sono gli obiettivi che mi sono dato per questi 4 mesi:

  1. A) Sviluppare un corso di formazione sul tema della trasformazione digitale per enti nonprofit
  2. B) Supportare l’adozione di nuove pratiche e software all’interno di HIGGS
  3. C) Definire la strategia di marketing per la mia impresa (ImpactPro – un’agenzia di consulenza per il nonprofit)

Dopo un primo periodo di studio e pianificazione dettagliata, sono passato alle “cose formali”. Tutto il team di HIGGS mi sta aiutando a capire meglio come sviluppare il mio business.

Inoltre, si sta rilevando particolarmente interessante ed utile il fatto che l’edificio dove HIGGS opera sia organizzato come co-working space, dove le associazioni nonprofit possono affittare scrivanie ed avere uno spazio per meeting ed eventi. In quanto mi permette di velocizzare la validazione di alcune delle ipotesi su cui si regge la mia idea di business, oltre ad essere un modo efficace di promuovere la collaborazione nel settore e di diversificare le entrate di HIGGS. Che poi questa tipologia di “spazio collaborativo per il nonprofit” è proprio l’idea dalla quale sono partito circa 5 anni fa.

Ma torniamo a noi. Ognuno di questi obiettivi rappresenta un modo per testare le mie idee di business, oltre a permettermi di migliorare alcune competenze.

Per esempio, il corso di formazione serve fondamentalmente 3 scopi

  • Comprendere meglio il contesto ed i bisogni delle organizzazioni nonprofit – Sono fortemente convinto che un approccio più “tecnologico” permette ad ogni organizzazione di fare di più con meno. Ma una convinzione per quanto forte non può essere la base di partenza di un business. Quindi attraverso il corso voglio raccogliere dati concreti su quali sono i “pain points” e quali potrebbero essere le soluzioni più adeguate per risolverli. Per fare questo ho creato un questionario ed un articolo introduttivo; ma non voglio avere solo dati quantitativi, anche perché le risposte ai questionari lasciano sempre un po’ a desiderare, quindi ho disegnato il primo incontro proprio per raccogliere dati qualitativi usando la metodologia del “World Café”. A questa prima fase di ricerca seguiranno 3 eventi calzati sui bisogni dei partecipanti.
  • Migliorare la mia reputazione come “esperto” – Business basati sulla conoscenza, come la consulenza, richiedono una forte reputazione. E malgrado abbia un buon network sono sempre stato un po’ restio alla parte di PR, che non mi viene naturale come altre cose. Perciò ho deciso di diventare un ambasciatore di NetSquared, una community mondiale dedicata a fare da ponte fra nonprofit e tecnologia. Un ottimo biglietto da visita, sia in Italia che in Grecia, e la possibilità di entrare in contatto con centinaia di altre persone che, come me, sono appassionati di tecnologia e nonprofit.
  • Aumentare le mie competenze nel public speaking – Questo è sempre stato un mio punto debole, ma è una competenza chiave per quanto riguarda il mio business.

L’adozione di nuove pratiche e software all’interno di HIGGS, è orientata a farmi sviluppare una buona metodologia per portare cambiamenti (change management), fondamentale per il mio business. Oltre a permettermi di migliorare la conoscenza di alcuni software specifici (Mailchimp, Google Analytics, Google Data Studio, WordPress, Slack, Trello).

Infine, la definizione di una strategia di marketing è il cardine della mia esperienza qui. Grazie ai contatti ed al team di HIGGS ho individuato alcune strategie e tattiche a cui non avevo pensato che mi hanno portato a creare una semplice campagna di marketing (Stop Working Like it’s the 90s) che testerò appena finita la mia esperienza qui.

Le cose stavano andando a gonfie vele: grazie a NetSquared avevo calendarizzato quattro eventi, stretto varie collaborazioni con altre realtà interessate, e iniziato il processo interno ad HIGGS di avvicinamento al digitale, ma poi è arrivato il CoronaVirus anche qui. Il primo sarebbe dovuto essere oggi – 26 marzo – ma ho dovuto cancellarlo, visto che hanno vietato gli incontri fisici.

Lezioni imparate

Come direbbe il buon Eisenhower: “i progetti sono inutili, ma la pianificazione è indispensabile”. Essere flessibili ed adattabili alle circostanze è un caratteristica fondamentale per un imprenditore. Per questo dopo qualche giorno di panico ho rivisto il mio piano per adattarlo a questo momento in cui non è possibile vedersi di persona, trasferendo tutto nel mondo virtuale.

Sono fiducioso che le cose torneranno alla normalità prima o poi, ma è importante non farsi trovare impreparati ed essere pronti a cambiare i propri piani quando non più funzionali. Perchè ci sta di fallire, ma non di arrendersi. E nulla mi farà smettere di pensarlo!