Sono trascorsi quasi due mesi da quando mi sono trasferito a Lisbona. Sono successe molte cose in queste settimane.

Il lavoro procede bene, ogni sabato ci sono delle mostre d’arte e di workshop. Un paio di settimane fa, c’è stata l’inaugurazione di una mostra d’arte di un’artista locale (Gonzalo), un pittore e disegnatore famoso a Lisbona. Durante l’inaugurazione ho avuto il piacere di incontrare anche un attore portoghese Ricardo Carriço con sua moglie ed ho anche sostenuto una bella conversazione.

Nel mese di luglio, con il mio imprenditore ospitante ci siamo focalizzati sulla creazione del business pitch della mia attività e del business plan.

La mia routine quotidiana ha inizio alle 7 di mattina, leggo per circa venti minuti e dopo scrivo un diario di viaggio sulle attività che svolgo, posti che vedo, persone che incontro, i miei pensieri insomma tutte le esperienze che vivo.

Alle 10 prendo la metro e dopo percorro un breve tratto a piedi per raggiungere il negozio.

Inoltre, dedico un ora al giorno per seguire un corso di specializzazione.

Mi piace camminare infatti al giorno percorro quasi 8 km.  Ho visitato molti posti come il museo delle monete, il museo d’arte contemporanea, il museo di Fado, diverse spiagge sull’oceano atlantico. Ho fatto amicizia con un ragazzo brasiliano, che mi sta aiutando a imparare e ad esercitarmi con il portoghese.

Inizio il lavoro in negozio per le 11. La mia attività si occupa della realizzazione di contenuti social sia video che foto e aggiornamenti degli stessi sul mio sito web, creando ad esempio preventivi e video feedback ai clienti che comprano libri.

Collaboro con il mio collega che mi aiuta a scrivere in portoghese. I miei colleghi sono molto simpatici, mi stanno aiutando a migliorare con la lingua portoghese, partecipo alle riunioni di ogni martedì, porto nuove idee e opinioni e loro sono molto entusiasti di ascoltarle. Ho creato un piano editoriale, per organizzare i contenuti perchè non sono molto ben organizzati. Ho introdotto dei nuovi software e sto insegnando come gestirli al meglio. Parlo con clienti sia locali che internazionali perchè il negozio è situato in una via della città molto turistica. Ho avuto modo di conoscere qualche artista famoso locale.

Da poco, ho iniziato un nuovo progetto, aprendomi la prima volta il mio canale Youtube. Settimanalmente condivido video, comunicando davanti a una telecamera, sulle iniziative Erasmus Plus, la mia vita in Portogallo, le mie esperienze trascorse in Nuova Zelanda, Australia e Lituania; ottenendo ottimi feedback da chi mi segue. E’ un modo nuovo per spingermi fuori dalla mia comfort zone, migliorarmi come persona e dare valore al mondo.

Ogni martedì e giovedì di luglio dalle 19 alle 23 ho frequentato un corso base in portoghese, grazie al quale ho avuto la possibilità di stringere delle belle amicizie con un ragazzo olandese che svolge il mio stesso lavoro, una ragazza inglese, un ragazzo tunisino e americani della California.

A metà luglio, ho fatto un’ intervista presso un evento online di Trieste, dove condividerò le mie esperienze di viaggio e promuoverò i progetti Erasmus Plus e WHV per i giovani, perchè sono opportunità ancora poco conosciute.

In questo mese, ho vissuto in un piccolo appartamento in centro, con attico per una bellissima vista panoramica della città. Il 1 agosto mi sono trasferito in un altro appartamento, vicino all’aeroporto.

E’ stato un periodo stressante, con continui trasferimenti, nuove strategie da apprendere a lavoro, corso di portoghese, corso di UX design.

La prima settimana di agosto, un mio cliente di Trieste, un pittore contemporaneo, è venuto a visitare Lisbona. Gli ho mostrato il negozio dove lavoro ed ho presentato i miei colleghi, al fine di instaurare possibili collaborazioni future. Abbiamo visitato Porto (la seconda città più grande del Portogallo), vari musei, mostre d’arte in varie gallerie e preso contatti per eventuali collaborazioni.

Ho conosciuto due potenziali clienti, un italiano che ha una casa editrice a Lisbona e un’associazione No Profit artistica portoghesi dove ho presentato la mia agenzia e i miei servizi. Sono rimasti molto entusiasti.

Grazie al business plan, sto facendo chiarezza su come voglio impostare la mia azienda, quali finanziamenti potrebbero servire ed il luogo dove vorrei operare.

Ogni giorno, sto assorbendo nuovi input da parte di persone internazionali, ottenendo nuove idee e mi sto ambientando alla mentalità lavorativa dei portoghesi.

Sono mesi molto intensi, vedo dei piccoli miglioramenti, sia professionali che personali.

Mi piace Lisbona e il progetto è molto utile.