PACCHI, TORTELLINI E PREMIERE PRO

Questa è la mia seconda storia da quando il mio scambio è iniziato a fine Ottobre. Scrivo mentre mangio una fetta di panettone arrivato da giù, avanzato dalle vacanze natalizie, che ho passato qua a Rotterdam in compagnia della mia ragazza, decidendo di non tornare in Italia visto il momento delicato che stiamo tutti affrontando.

In studio sta andando alla grande! Agli inizi di Dicembre, Aiman e Cristian, i miei due host, mi hanno coinvolto nella produzione di una serie di cinque video per un cliente, uscendo finalmente dallo studio per le riprese in loco.

È stato bello poter finalmente tornare a lavorare sul campo, maneggiare delle attrezzature professionali e interagire con le persone per le riprese, adottando ovviamente tutte le precauzioni per il Coronavirus.

È stato tutto interessantissimo, divertente e molto stimolante. Dato che ho esperienza nel campo della fotografia, ma non nel videomaking, la giornata di preparazione e programmazione mi ha dato una seria lezione su come si devono organizzare le riprese e su come si debba strutturare una scaletta o preparare i documenti necessari.
Il giorno delle riprese è stato lunghissimo, letteralmente 18 ore in totale, ma sono volate via. Parlare coi clienti, montare il set e finalmente filmare è stato bellissimo.

La cosa forse più sbalorditiva di cui ero a conoscenza ma che non avevo ancora mai ancora sperimentato, è stata l’importanza della gestione dei file, che sono una quantità infinita, da “backuppare” e “ri-beckuppare”.
Dal giorno successivo è iniziato l’editing di molte ore di materiale girato. È un lavoro quasi catartico da quanto mi coinvolge, in più, anche gratificante.
Con Jim, un ragazzo olandese che sta facendo un tirocinio presso wedowe, ci stiamo occupando dell’editing, grafiche, effetti speciali e audio, una marea di cose da considerare, ma stiamo procedendo bene.

Le vacanze di Natale sono state strane, diverse, senza la solita atmosfera natalizia, ma comunque belle. Purtroppo oltre che qualche passeggiata e pedalata in giro tra i grattacieli e parchi, non abbiamo fatto molto. Gli “holiday highlights” sono stati i tortellini per Natale, passato senza la famiglia ma in compagnia di due amici e una bistecca frollata per capodanno.

Sono rientrato a lavoro il 4 gennaio e fin da subito abbiamo ripreso l’editing dei video per le varie consegne da fare. Per ora il teaser e il primo video sono stati approvati anche dal cliente, che si è detto più che soddisfatto e solo adesso mi rendo conto  dei passi da gigante che ho fatto. Quando ho iniziato a Novembre, non avevo la più pallida idea di come realizzare questo tipo di lavoro, ma adesso  senza nemmeno accorgermene, sono in grado di farlo mi aspetto, dalla mia seconda parte di questa avventura di  migliorare ancora di più e magari poter godermi Rotterdam durante la primavera.