Mettersi in gioco

Lo studio di Ashley, è in Kopenhagener Strasse, al nord della zona di Prenzlauer Berg. Se i quartieri di Kreuzberg e Neukölln sono custodi delle vibrazioni artistiche più crude e sperimentali, Prenzlauer Berg abbraccia una creatività altrettanto innovativa, ma più “pulita” e concreta. Un ambiente multiculturale, concept store, negozi indipendenti, caffè e spazi adibiti al coworking, come il mio amato St Oberholz, la rendono un’area perfetta per Oftt, sempre accogliente e interessante da scoprire.

Essendo una realtà piccola, non c’è tempo da perdere: subito Ashley immerge me e la mia collega, appena arrivata anche lei, nel vivo del mondo di Oftt. Senza troppe pressioni, la prima settimana è di assestamento, setto la mia email personale e ricevo un’overview sulla posizione di mercato del brand in questo momento, sui goal da raggiungere nel futuro più prossimo e sulle iniziative in corso. Insieme ad Ashley di cosa mi occuperò in maniera particolare, unendo le sue necessità alle mie aspirazioni e subito tiro un sospiro di sollievo, realizzando di aver effettivamente trovato il rispetto, la disponibilità e la voglia di fare che cercavo in questa esperienza, al fine di crescere e vedere un giorno realizzato il mio progetto.

Una volta definiti in linea di massima i ruoli, decidiamo di usare la lavagna per appuntare gli obiettivi settimanali di ognuna di noi, in modo da tener sempre a mente quello che c’è da fare e imparare a gestire le priorità. L’atmosfera in ufficio consente di lavorare in serenità, non mancano momenti e occasioni di confronto, Ashley si rende aperto a idee e suggerimenti, coinvolgendoci nelle decisioni e, soprattutto, mantiene un’ottima comunicazione nelle diverse fasi di svolgimento dei compiti che ci assegna.

In particolare, affidandomi la cura di alcune collaborazioni sto avendo la possibilità di seguire dei veri e propri progetti dal nascere, assumendo una buona dose di responsabilità e mettendo sempre alla prova la mia creatività. Inoltre, Ashley mi ha affidato il compito di occuparmi del branding di Offt, per migliorarlo, affinarlo e renderlo il più coerente possibile, eventualmente redigendo un nuovo brand manual completo. Nella seconda parte di questa collaborazione, ho espresso il mio interessa nel scoprire qualcosa in più riguardo le dinamiche economiche e finanziaria, realtà a me al momento ancora abbastanza sconosciuta alla quale spero di potermi approcciare nel modo migliore, in quanto ritengo sia tanto delicata quanto fondamentale. Intanto, entro nel vivo della produzione dei contenuti e mi approccio al Social Media Strategy e Planning affiancando Ashley ed un altro collega.

Questo primo mese e mezzo sembra essere passato in un soffio, ma al tempo stesso fermandomi un attimo per farne un resoconto, mi rendo accorgo di quanto ricco, pieno ed intraprendete sia stato.